Il Crowdfunding diventa la nuova frontiera dello Sport

Gen
24

Il Crowdfunding diventa la nuova frontiera dello Sport

“Il crowdfunding è oramai uno strumento finanziario sempre più utilizzato, anche lo Sport scopre questo modello di auto-finanziamento dal basso che, forse, potrebbe rappresentare l’anello mancante tra azionariato popolare e squadre sportive che in Italia non si è mai riusciti a trovare”

Il crowdfunding non ha decisamente bisogno di spiegazioni considerando che da qualche anno a questa parte ha conosciuto una notevole espansione in tutto il mondo ed anche in Italia dove c’è chi ne ha fatto uso, riuscendo a finanziare idee che si sono rivelate poi essere di notevole successo. Quello che ancora non avevamo visto era il crowdfunding utilizzato per promuovere una attività sportiva o per finanziarie la stagione. A dirla proprio tutta esiste già una forma di finanziamento simile nello sport, l’azionariato popolare. Si tratta di una partecipazione dei tifosi piuttosto diffusa in Europa, basti pensare che il Barcellona ed il Real Madrid ne sono due esempi clamorosi e, sempre per rimanere al calcio, possiamo citare anche il caso del Bournemouth. Le Cherries erano ben lontane dalla Premier League, inchiodate a far rotolare il pallone per salvare il proprio posticino nella League Two e, sopratutto, impegnate a far quadrare i conti negli uffici dove lo spettro della bancarotta aleggiava con insistenza. La salvezza venne dalle tasche dei tifosi che entrarono in societa’ con una vera e propria colletta.

L’applicazione di questo concetto al crowdfunding però è del tutto nuova e si sta sviluppando solamente ora. In Finlandia ne abbiamo un caso, anche se non si sono limitati al mero finanziamento spingendosi sino all’equity crowdfunding. La squadra dell’HIFK ha infatti venduto con successo alcune quote societarie su Invesdor ed ha tramutato il successo commerciale sul campo vincendo la Ykkonen e guadagnando il suo posto nella Veikkausliga, l’Olimpo del calcio finnico.

In Italia ci sono stati segnalati diversi casi di crowdfunding, alcuni dei quali legati a nomi decisamente importanti, nomi di squadre che appassionavano ed appassionano i cuori di migliaia di tifosi, nomi di squadre che hanno fatto la storia non solo in Italia ma anche in Europa, finanche nel Calcio. Non ci credete? Continuate a leggere:

ETRUSCHI FOOTBALL – Gli Etruschi sono una squadra di Football Americano che grazie al crowdfunding ha trovato il modo di finanziare uno sport non proprio economico. Chi vi scrive ha avuto la fortuna di praticare questa magnifica attività e vi può assicurare che non solo il fisico viene messo a dura prova ma anche le tasche di chi lo pratica. Nonostante i prezzi elevati per l’attrezzatura pero’ questi ragazzi non si sono persi d’animo ed in cambio di alcuni gadget, come ad esempio la maglietta del club, hanno trovato il modo di finanziare la loro passione. Il risultato è stato ottimo e la squadra ha replicato anche per la stagione 2016 con una nuova iniziativa, volta in questo caso a reperire i fondi necessari a lanciare un settore giovanile e crescere i loro nuovi giocatori.


MENS SANA BASKET 1871– Questo nome forse dirà poco a chi non è appassionato di Basket ma di sicuro farà suonare piu’ di qualche campanello a tutti gli amanti della palla a spicchi. La MensSana è semplicemente la storia della pallacanestro in Italia. Il sodalizio senese ha vinto diverse volte il campionato italiano ed anche a livello internazionale si è decisamente fatta valere, arrivando anche alle Final Four dell’Eurolega. Problemi economici legati allo sponsor la hanno affossata ma non demolita, ed ora il team cerca fondi grazie al crowdfunding. L’associazione Io Tifo Mens Sana ha infatti l’obiettivo di mantenere le quote del club e garantire un futuro a questo storico club e lo fa cercando l’appoggio popolare in cambio di gadget della squadra (clicca per partecipare).

 


UN GOL PER RIPARTIRE – In questi giorni tristi che hanno visto la penisola colpita da due forti terremoti non manca poi la raccolta di crowdfunding a scopo benefico. Questa lodevole inziativa lanciata dalla Presidenza Nazionale del Centro Sportivo Italiano infatti si prefigge di raccogliere una somma da investire per l’acquisto di materiale ed attrezzatura sportiva da regalare alle Scuole dei comuni colpiti, in modo da garantire ai giovani di queste aree la continuazione di una sana attività sportiva.


GEAS BASKET FEMMINILE – Anche in questo caso parliamo di basket, anche se questa volta in rosa, ed anche in questo caso non scendiamo di livello e parliamo di una squadra che ha fatto la storia in Italia di questo sport. La GEAS dopo anni di successi anche in Europa ha preso contatto con la Serie A1 e chiede un contributo per poter affrontare la stagione di A2 che si accingono ad affrontare con l’obiettivo di un pronto ritorno nella massima divisione.


PARMA CALCIO 1913 – Dulcis in fundo il Parma, eh si avete letto bene, proprio quel Parma che ha dovuto abbandonare la Serie A in seguito alle poco entusiasmanti vicende legate a Ghirardi e che con tanto coraggio dei propri sostenitori è ripartito dalla Serie D. La squadra lo scorso anno, all’alba della nuova avventura, ha lanciato una particolare campagna crowdfunding, essa prevedeva infatti un misto tra una canonica campagna abbonamenti e l’azionariato popolare. Contribuendo grazie al crowdfunding, i sottoscriventi hanno avuto l’ opportunita’ di incontrare il Consiglio d’Amministrazione a scadenze regolari per poter proporre le loro idee riguardo la squadra. L’iniziativa ha avuto un certo successo, il Parma ha risposto presente sul campo ed vinto da imbattuto la Serie D. Il processo di crescita non si è poi fermato: i crociati si sono presentati in Lega Pro con i galloni della favorita e hanno concquistato la serie B.


La speranza è che questa forma di finanziamento possa diventare sempre più popolare e magari sfociare anche in forme di equity crowdfunding, diventando un modo concreto per superare il periodo di crisi e ridare lustro allo sport italiano che negli ultimi anni ha visto ottimi risultati ma che ha avuto, in diversi settori, un evidente calo in gran parte dovuto alla diminuzione degli introiti ed alla difficolta’ di reperire degli sponsor validi.

Fonte: Snap Italy

Condividi

Nuovi Progetti

Commenti Recenti